Tara

in sintesi

l'Associazione, Mission

La compassione è a volte la capacità fatale di sentire com’è vivere dentro la pelle di qualcun altro; è la consapevolezza che non ci può mai essere alcuna pace e gioia per me finché non ci sarà finalmente pace e gioia anche per te. Frederick Buechner.

i nostri ideali nello

Statuto

Una vita tranquilla, appartata, in campagna. Con la possibilità di essere utile alle persone che si lasciano aiutare, e che non sono abituate a ricevere. E un lavoro che si spera possa essere di una qualche utilità; e poi riposo, natura, libri, musica, amore per il prossimo. Questa è la mia idea di felicità.

Lev Tolstoj

Documenti Utili

la conoscenza è potere...

Mi è sembrata una cosa straordinaria: conoscere la spiegazione di ogni cosa, sapere perché ha inizio, perché finisce, perché è.  –  Socrate

Iscrizione

Tesseramento: una volta che il consiglio direttivo avrà valutato la richiesta verranno inviati via mail i riferimenti per il pagamento della quota associativa e dell’emissione della tessera.

Nome
Cognome
Indirizzo

Email
Motivazioni richiesta iscrizione
Informativa privacy: Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi dell’art. 13 D.Lgs. 196/2003. I dati da Lei inseriti, quali i dati identificativi, indirizzi, numeri di telefono e indirizzo email, saranno trattati dall'impresa titolare del sito internet, con modalità elettroniche e in qualità di Titolare del trattamento, al solo fine di dare risposta alle Sue richieste e non verranno messi a disposizione di nessuno, né diffusi. Il trattamento di tali dati è necessario al fine di evadere le Sue richieste. In qualità di interessato del trattamento, Le è garantito l’esercizio dei diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/03, tra i quali il diritto di ottenere dal Titolare del trattamento la conferma dell'esistenza dei Suoi dati personali e la loro comunicazione in forma intelligibile, di conoscere le modalità e le logiche del trattamento, di richiedere l'aggiornamento e l'integrazione dei dati stessi, la loro cancellazione o trasformazione in forma anonima, in caso di violazione di legge, nonché, di opporsi al loro trattamento. Tali diritti potranno essere esercitati rivolgendosi in qualsiasi momento per iscritto al Titolare del trattamento, presso la sua sede indicata nel sito internet medesimo.
Acconsento al trattamento dei dati comunicati
Tutti i campi sono obbligatori.

L’inizio di una storia…

L’idea che ha fatto nascere quest’associazione è più assimilabile all’immanente (a tratti trascendente) volontà di rendere concreta una necessità, più che ad un moto invettivo personale dei soci fondatori, paragonabili più a meri veicoli di tale volontà.



Le esperienze di vita di ognuno di essi, infatti, sono confluite nel riconoscimento di “un vuoto” che accomuna le loro percezioni, sorprendentemente simili, del mondo moderno.

Un mondo regolamentato da un sistema che fomenta la competizione, che predilige l’individualità alla collettività, che limita le libertà personali in nome della ricerca di un’imposta “sicurezza sociale”, che ricerca la quantità piuttosto che la qualità, che tenta di “proteggere” dalle sofferenze ogni singola piccola fazione, ignorando se quelle stesse sofferenze che si tentano di evitare si stiano ripercuotendo su altri esseri umani, simili a noi, ma senza la fortuna di essere nati nel nostro “gruppo sociale”, etc etc.



La Compassione, dal latino cum-patior – soffro con – e dal greco συμ πἀθεια, – sym-patheia – “simpatia”, provare emozioni con, è un sentimento per il quale un individuo percepisce emozionalmente la sofferenza altrui desiderando di alleviarla. Si parla di una comunione intima e difficilissima con un dolore che non nasce come proprio, ma che, se percorsa, porta ad un’unità ben più profonda e pura di ogni altro sentimento che leghi gli umani. E’ la manifestazione di un tipo di amore incondizionato che strutturalmente non può chiedere niente in cambio.

L’ideale dell’associazione vuole, appunto, incarnare questa concezione, un amore gratuito, incondizionato, senza pretese, che si basi sul riconoscimento del valore vero di ciò che ci circonda. Vogliamo partire da una totale rivalorizzazione della Terra e delle Antiche Tradizioni che da sempre ne hanno guidato la “trasformazione” avvenuta ad opera della specie umana.

L’unione tra lo sviluppo tecnologico del mondo moderno e la rivalutazione degli antichi principi, può condurre alla creazione di una realtà differente e parallela a quella attuale. Un’opportunità di scelta, per tutti coloro che, come i soci fondatori, hanno una sincera domanda nel cuore e che, altrettanto sinceramente, cercano di darvi risposta. Privi di pregiudizio, privi di preconcetto, privi di condizionamento, mossi esclusivamente da quella “Compassione” che, siamo certi, stia essa stessa, trasformando, ancora una volta, l’apparente realtà in cui viviamo.

scopri di più negli

Approfondimenti

Cerchiamo di dare un significato a tutto quello che facciamo in ogni suo minimo particolare.

Tara, il Simbolo

Un simbolo può dirsi vivo solo quando è, anche per chi l’osserva,l’espressione migliore e più alta possibile di qualcosa di presentito e non ancora conosciuto. Solo cosi… esso giunge a generare e promuovere la vita.  –  Carl Gustav Jung

Tara, la Dea

Nell’universo non esiste divinità paragonabile a madre TARA, emanazione dei miracolosi atti illuminati di tutti i Buddha e trascendente il passato, il presente e il futuro.

Mantra

Tara, la dea della compassione, ha un suo proprio Mantra. Un Mantra è una serie di parole che vengono ripetute al fine di produrre il suono che corrisponde loro.

Le radici

Come un individuo getta degli abiti logori
per indossare nuovi vestiti,
così l’anima incarnata abbandona
le dimore corporee rovinate
per entrare in altre nuove.
Rimanendo equanime nella felicità e nel dolore,
nel guadagno e nella perdita,
nella vittoria e nella sconfitta,
affronta la battaglia della vita.
Tu hai diritto soltanto all’azione,
e mai ai frutti che derivano dalle azioni.
Non considerarti il produttore dei frutti delle tue azioni,
non permettere a te stesso d’essere attaccato all’inattività. – 
Bhaghavag Gita-