9-17 Marzo 2018 Gosaikunda Trekking

Gosaikunda Trek

Dikesalute in collaborazione con l’Agenzia Nepalese White Hill Adventure Treks & Expedition organizza un viaggio meraviglioso alla scoperta della Valle del Langtang e del sacro lago Gosaikunda.

La valle del Langtang è situata all’interno del Parco Nazionale del Langtang, secondo per dimensione in tutto il Nepal. La sua prima cima fu conquistata nel 1976. Il parco consiste in un’area forestale meravigliosa e ricca di rododendri, pini, abeti, quercie, magnolie e altre conifere. Al suo interno vi dimora il timido Panda Rosso.

Il trekking inizia con un viaggio in autobus verso il villaggio di Syabrubesi attraverso scenari mozzafiato, passando attraverso Dhunche, la “capitale” del Langtang e Rasuwa, l’entrata effettiva nel Parco.

La camminata inizia con una salita per proseguire lungo una gola scavata dal fiume Trisuli e dai suoi affluenti che scendono dai ghiacciai, lentamente ci si allontana da questa gola e lo scenario si apre ampio sulla vista della vallata quando si raggiunge il villaggio di Kyanjin Gompa.

Questo trekking è un’opportunità straordinaria per apprezzare sia la vecchia cultura buddista che quella Bon (tibetana) grazie a piacevoli camminate che lambiscono il percorso di un altro percorso di Trekking il “Tamang Heritage Trek”. Durante tutto il percorso si possono ammirare diverse tra le cime più alte del mondo: Ganesh Himal (7,405 m) Langtang Lirung (7,234 m) Ghengu Liru (Langtang II 6571m), Kimshun (6,745m) and Shalbachum (6,918m) Naya-Kanga (5,846m). Volgendo lo sguardo verso est l’imponente catena montuosa che si può osservare fa da frontiera naturale tra il Nepal ed il Tibet.

Dopo aver esplorato a fondo la valle del Langtang il trekking proseguirà verso il Lago Sacro denominato Gosaikunda. La sua sacralità appartiene sia alla cultura Induista che Buddhista ed i pellegrini sono soliti visitarlo per immergersi nelle sue fredde acque con la credenza che questo bagno possa purificarli dai peccati di molte vite. Passando attraverso l’ East Luarabina-la pass si raggiungerà Sundarijal dove faremo visita a Stefano, un italiano-svizzero che vive in Nepal da molti anni.

Da Sundarijal, tornare a Katmandu, richiederà solo una breve corsa in autobus.